fbpx

Come rendere le tue foto in Bianco&Nero memorabili

5 step a cui fare attenzione

La composizione delle fotografie non è sempre facile. Bisogna stare attenti a molti particolari. Anche una foto in bianco e nero potrebbe nascondere insidie. Ecco perché di seguito verranno illustrare alcuni punti a cui prestare attenzione quando si vuole fare una foto in bianco e nero.

1. Attenzione alle forme!

Quando si sceglie di riprodurre una foto in bianco e nero, si deve porre tantissima attenzione alle composizioni geometriche!

Devi riuscire a trasmettere emozioni come gioia, felicità o dolore senza l’uso di colori. Non è semplice come può sembrare.

2. Composizioni astratte, che passione!

Per iniziare un primo approccio a questo genere di fotografia, possiamo aiutarci con delle composizioni astratte che meglio si prestano alla tipologia.

Possiamo cercare di fotografare da vicino, eliminare l’orizzonte o focalizzarci sull’ombra.

3. Usa una vasta gamma di toni

Ansel Adams fu il primo a parlare di zonal system, una teoria scientifica sull'esposizione e ampliamento della capacità di registrazione dei toni nelle pellicole.

Le 10 zone di Ansel

The zonal system is divided into 10 zone, partendo dal nero puro, zona 0, al bianco puro, zona 10.
I principi del sistema zonale sono applicabili sia alla fotografia analogica che a quella digitale.
Quando utilizzerete le varie gamme di tonalità, avrete bisogno di integrare la fonte luminosa perché vi servirà davvero tanta luce.

• Zona 0 corrisponde al nero. Nessuna trama distinguibile. Corrisponde al al valore 0degli istogrammi digitali.

• Zona 1 Piccolo cambio di tonalità rispetto alla zona precedente ma ancora nessuna trama distinguibile. Corrisponde al al valore 26 degli istogrammi digitali.

• Zona 2 Levi tracce di trama. Corrisponde al valore 51 degli istogrammi digitali.

• Zona 3 Zona corrispondente a materiali scuri o poco riflettenti. I soggetti cominciano a presentare buone forme di dettaglio. Corrisponde al valore 76 degli istogrammi digitali.

• Zona 4 Fogliame scuro, pietre scure, o zone in ombra. Corrisponde al valore 103 degli istogrammi digitali.

• Zona 5 Grigio medio (cartoncino Kodak di riferimento – riflettanza al 18%), paragonabile a carnagioni scure o pietre grigie. Corrisponde al valore 128 degli istogrammi digitali.

• Zona 6 Valore medio della pelle delle popolazioni europee, pietre chiare. Corrisponde al valore 152 degli istogrammi digitali.

• Zona 7 Carnagione molto chiara, neve liscia con illuminazione laterale. Corrisponde al valore 178 degli istogrammi digitali.

• Zona 8 Bianchi con trama e sfumature delicate, neve con tracce superficiali, alte luci su pelle normale. (ultima zona utile al fine compositivo) Corrisponde al valore 205 degli istogrammi digitali.

• Zona 9 Bianco senza trama superficiale, ultima differenza con il bianco puro. Corrisponde al valore 230 degli istogrammi digitali

• Zona 10 Bianco puro, nessuna trama. Corrisponde al valore 255 degli istogrammi digitali.

Credits: Schema del sistema zonale di Ansel Adams

4. Usa l’istogramma

Un istogramma ideale sarà contenuto all’interno dei due estremi, con maggior peso sul lato destro. Gioca con l’esposizione e parametri di scatto al fine di rientrare in queto schema.

5.           Bracketing

Il bracketing è una funzione che permette di “fare tre fotografie”: la prima sottoesposta di uno step, la seconda sovraesposta di uno step e la terza fatta da noi.
In fase di post produzione si potrà scegliere la foto migliore.

Questi sono solo alcune tip per rendere le vostre foto in bianco e nero indimenticabili!

Credit: Matej Michalik, Slovakia

Dajana Mrruku

Ti è piaciuto? spargi la voce!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
×

Hi!

Fai clic sulla persona qui sotto per chattare su WhatsApp o inviaci un'e-mail a info@eikona.eu

×